PoveraPazza

2 commenti

“Due detenuti che occupano celle attigue comunicano tra loro battendo sul muro. Il muro è la cosa che li separa ma anche il loro mezzo di comunicazione”

Simone Weil

Annunci

2 thoughts on “

  1. Ferro 3, il prigioniero “libero”.

  2. Il signor L. soffre un po’ di claustrofobia, poverino, prigioniero in se stesso batte sulla propria pelle anziché sul muro.
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...