PoveraPazza


10 commenti

L’altra

Edward Hopper, Chop suey, 1929

Edward Hopper, Chop suey, 1929

Le due donne sono identiche come gocce d’acqua. Potresti dirle gemelle, uguali perfino nel vestire e nel portare il cappello, ma se chi guardasse ora oltre la vetrata del bar, vedrebbe una sola donna, chiusa in un paltò, lo sguardo perso nel proprio tè.

Edward Hopper, Automat, 1927

Edward Hopper, Automat, 1927

Eppure le due donne parlano fitto, i gesti contenuti e il corpo a riflettersi l’una nell’altra, in un dialogo senza soprassalti. Continua a leggere