PoveraPazza


7 commenti

un blog riluttante

Mi stanno sul culo i blog.  Con le statistiche e il conto delle visite e quanti post e se tu commenti me io commento te e i cuoricini, i gattini, i fiorellini  e l’eros a far da esca. E’ che amo le scritture collettive, il confronto, il poco che viene dal tanto, gli arcipelaghi. Forse perché sono molto più lettrice (un tempo appassionata) che autrice, forse perché credo che né le idee né gli dei possano salvarci, ma soltanto una relazione vitale. O è che detesto l’idea che le mie parole siano cani randagi.

Ma pare che “essere adulti è essere soli” e fanculo pure Jean Rostand con le sue verità insopportabili.

Mi stanno sul culo i blog e poi non se ne sente certo la mancanza. Questo sarà uno dei tanti che finiscono inascoltati, ma sarà uno dei pochi che cominciano dalla fine.

La storia di un’insensatezza prolungata indefinitivamente.

Annunci